Kyudo, il tiro con l’arco -senryu di Eufemia

osserva l’occhio
l’invisibile centro
punto d’arrivo*

*

Senryu di Eufemia

(il satori, ovvero l’illuminazione, nella disciplina zen è il punto d’arrivo)

Grazie allo stato di completa indifferenza e calma che riuscivano a raggiungere, i guerrieri erano in grado di tirare con l’arco con la massima precisione anche nel caos della battaglia.

Proprio come nello Zen, il kyudoka mirerà a raggiungere la perfezione armoniosa senza utilizzate la logica e la razionalità, ma puntando sulla rivelazione che nasce dalla meditazione.

L’arco e la freccia divengono qualcosa di più che semplici strumenti o armi: divengono un tutt’uno con il corpo dell’arciere, vere e proprie appendici del kyudoka nelle cui mani l’arco si tende, proiettando lo spirito verso l’illuminazione, il satori.

Kyudo
“Il segreto del kyudo è racchiuso nella sua disciplina: un buon tiratore è colui che mentalmente raggiunge il centro del bersaglio prima della sua freccia”.
li kyudo si è  sviluppato partendo da due stili tradizionali: kishakei, che prevede il tiro effettuato da un arciere a cavallo, conosciuto comunemente oggi come reishakei o stile cerimoniale, e bushakei, lo stile di tiro con l’arco de soldato a piedi.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata da Eufemia Griffo.

3 thoughts on “Kyudo, il tiro con l’arco -senryu di Eufemia

  1. Una disciplina al quanto difficile, ma l’impegno e la forza della mente riescono ad andare oltre la difficoltà raggiungendo il bersaglio lontano! Molto belli i tuoi versi, di una grazia e leggerezza incredibile; sembra di vederlo quel momento di concentrazione!
    Lucia

  2. Belli e profondi questi versi, come è profonda la via dell’arco giapponese; non a caso in origine, come tutte le discipline belliche giapponesi, era infatti kyujutsu, l’arte dell’arco (in realtà le arti, durante la restaurazione Meiji ci fu un grande impulso a ridurre il numero di stili delle diverse arti che se da un lato portò a una necessaria semplificazione nel grande affollamento -erano davvero molti- dall’altro s’accompagnò all’ovvia perdita della ricchezza di quella molteciplità).
    Chi abbia modo di osservare la pratica del kyudo si rende conto di quanto diversa sia concettualmente dal tiro con l’arco occidentale. E’ davvero un’arte, con una sua estetica (nei movimenti, nel modo di mirare attraverso il movimento e non la fissità del corpo, a respirazione, persino il suono della corda ha un suo ruolo) e una sua forma mentis. Forse in quest’arte più che in altre si rende evidente lo spirito zen di cui tutte sono intrise, assieme a shin (verità) e bi (bellezza) zen è infatti uno dei tre principi che governano il kyudo, ed è essenziale per la sua pratica. Lo stesso spirito lo ritrovo nel senryu…
    L’occhio osserva, e il centro gli è invisibile, forse perchè lontano, forse perchè l’occhio è così materiale, e il centro, l’obiettivo, a ben vedere materiale non è. Fisicamente il centro è di secondaria importanza, il miglioramento di sè, il cammino verso la perfezione dei gesti e degli intenti, questo è importante, la comprensione (o verità, questa penso sia l’accezione di shin). Certo l’occhio non può vedere questo centro, la mente sì, anche in questo senso la mente è sul bersaglio prima della freccia, e quando questa verrà scoccata, se mente e corpo sono in armonia, essa raggiungerà immancabilmente il bersaglio. Il punto di arrivo della freccia è conseguenza del traguardo mentale della giusta disposizione d’animo, che esso venga raggiunto attraverso il kyudo (anche se mi piace chiamarlo ancora kyujustu) o un’altra tra le diverse arti marziali, la meditazione, la composizione di un haiku.
    Riprendendo dei vecchi versi che ruotavano attorno a questo concetto,
    punto d’arrivo
    è un luogo comune
    per strade diverse

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: