keiryu

sotto la bianca coltre

si sono addormentati i semi

un riposo avvolto dal buio

solo una fiaba o un brutto sogno

l’ombra del vecchio cigno nero

Immagine

keiryu e maschera di haiku neri

Annunci
Questa voce è stata pubblicata da haiku neri.

7 thoughts on “keiryu

  1. sotto la bianca coltre

    si sono addormentati i semi – –

    un sonno avvolto dal buio –

    solo una fiaba o un brutto sogno:

    l’ombra del vecchio cigno nero

    mmm ho inserito la punteggiatura come indicato nello schemino, credo che a volte sia superflua o meglio :
    “- -” stesso concetto enunciato con parole diverse; cesura “espressiva”
    “-” cesura “dickinsoniana” o stacco concettuale
    “:” pausa di riflessione con effetto introduttivo al tema seguente

    per quanto mi riaguarda la lettura con la punteggiatura va avanti singhiozzando, credo che un keijin ne possa fare a meno, la punteggiatura sopra elencata viene posta prima di alcune riflessioni o pause introspettive, cosa che un keijin dovrebbe a suo modo capire inquanto è lo scritto stesso a proporglielo. Anche lo stacco con la cesura “dickinsoniana” tra lo izumi e lo nazo no kaze per me superflua inquanto già intrinseca nella struttura del keiryu.

    sotto la bianca coltre
    si sono addormentati i semi
    un riposo avvolto nel buio
    solo una fiaba o un brutto sogno
    l’ombra del vecchio cigno nero

    cambiando “un sonno” con “un riposo” (tra l’altro più significativo) e utilizzo della anasinalefe.

  2. Caro Marco
    tutte le regole varie,non devono però intaccare quel che senti dentro di te; anche io spesso ragiono sulla punteggiatura, ma mi fido del mio “senso”, della musicalità che rilevo nel verso. Tutto qua.
    Le regole in fondo, spesso vengono eluse anche dallo stesso autore…
    Difficile dire chi ha ragione e dove vanno i vari kireji.
    Diciamo che qua forse ci vorrebbero due kireji al secondo e al terzo ku, ma il keiryu viene come fermato da eccessive pause.
    Però, preferisco sostare sulle parole e non sull’aspetto tecnico (che ti lascio volentieri ) 🙂
    Il keiryu è molto bello e lo completa un magnifico disegno; tutto dorme nella stagione del Cerchio della luce, in cui le tenebre prendono il posto del sole e la luce è parca, così come lo sono le stelle, che quasi non si vedono piu’. Purtroppo non è un brutto sogno e la realtà si tinge di tinte fosche, come le ali del cigno nero, che metaforicamente, sembra proprio incarnare quelle tenebre.

    • L inverno viene visto due volte con gli occhi dei bimbi che sono i semi. Nello izumi è una coperta sotto la quale i semi dormono. Nel sonno i bambini hanno paura degli incubi ecco la figura del cigno nel nazo no kaze (il cigno oltre a evocare l inverno) si ciba di semi,,,analogicamente alla paura dei nostri bimbi con l uomo nero,,,
      Per quanto riguarda la punteggiatura o l aspetto tecnico, forse sì, qualcosa bisogna mettere ma mi limiterei all uso dello kireji come avviene negli haiku lasciando al lettore le pause e lechiavi di lettura,,,
      Cmnq grazie ^^

    • Sono addolorato del non avere competenze per addentrarmi nella forma, quindi mi limito a sottolineare la bellezza dei versi. La metafora oltre ad essere eccelsa è certamente rispettosa e spechiante della cultura orientale, Per certo il rioferimento al cigno nulla suggerisce ad occidente se non il passaggio fra la vita e la morte.
      Trovo squisiti questi versi e tenevo a darvene conoscenza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: