Haiku n. 210 – 214 di Massimo Baldi

Sono mancato per gravi problemi (solo in parte risolti); vi saluto tutti, amici Haijin, e vi lascio i miei ultimi haiku pubblicati:

Haiku n. 214

vento gelido –
io come un cervo in muta
giù negli abissi

Haiku n. 213

primi brividi –
le tue mani distese
sulla mia anima

Haiku n.212

s’apre il kimono –
scintillanti alla luna
turgidi seni

Haiku n.211
quieta possanza –
l’onda infrange lo scoglio
lento tramonto

Haiku n.210
dorme la notte –
neppure il vento danza
tra i vecchi faggi

Annunci
Questa voce è stata pubblicata da Max.

5 thoughts on “Haiku n. 210 – 214 di Massimo Baldi

  1. Bentornato, condivido il pensiero di Jalesh e spero che i tuoi problemi trovino soluzione.
    Il primo e l’ultimo haiku sono molto belli, delicati nella scelta delle immagini e allo stesso tempo potenti nella loro struttura poetica (spt il primo). Mentre i due senryu centrali scavano un percorso dentro l’anima e la passione.
    L’immagine del faggio è a me molto cara.
    Un abbraccio,
    Eufemia

  2. Caro Massimo felice di rileggerti ♥ i tuoi versi sono come sempre speciali ma in alcuni leggo tanta malinconia … spero che torni presto il sereno nel tuo cuore … ci vediamo presto ♥

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: