Waka (Tanka )*

13695672_746058185535212_2036260079_n

oggi al risveglio
tra i capelli scomposti
il tuo profumo –

ho intinto le maniche
nelle fonti del sogno

*

Maria Laura Valente 

* La tanka (poesia breve), conosciuta anche come uta (poesia) o con il più famoso termine di “waka” (和歌), è la poesia giapponese per antonomasia, che dominerà il panorama poetico per diversi secoli. Questo waka ( sul  tema del sogno) , si configura come una kinuginu no fumi (Poesia del giorno dopo), ode che, in epoca Heian, veniva inviata dall’amante all’amata all’indomani di un incontro amoroso. Questi versi presentano anche il tema, caro alla lirica Heian, delle maniche. (Nota dell’autrice)
Annunci
Questa voce è stata pubblicata da Eufemia Griffo.

4 thoughts on “Waka (Tanka )*

  1. Da applauso scrosciante Maria Laura! Ho letto con gioia questo waka (se ci fai caso nelle categorie, l’ho aggiunta) e ho ammirato la bellissima immagine ispirata al Genji Monogatar (ne ho letto degli stralci tempo fa. Stupendo!) che impreziosisce i versi. Grazie Maria Laura ❤

  2. Grazie mille a tutti per l’apprezzamento dei miei piccoli versi. Siete molto gentili.
    Carissima Eufemia, io adoro il Genji Monogatari, l’ho letto tutto, incluse le propaggini successive, come la Signora della Barca e il Ponte dei Sogni. Ora è uscita una nuova traduzione italiana, ad opera di Maria Teresa Orsi, finalmente condotta direttamente dal giapponese e non più per tramite dell’inglese. Toccherà una rilettura! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: