Gendai haiku * – Eufemia

mendicante

sul marciapiede
il cappello vuoto 
 di un mendicante

*

Eufemia

A partire dagli anni Venti, il movimento del cosiddetto “Nuovo haiku emergente” (shinkō haiku undō) ha sottolineato la necessità di comporre haiku su nuove tematiche, utilizzando tecniche e argomenti collegati alla vita sociale contemporanea. Questi poeti componevano frequentemente lavori privi di kigo (muki-teki haiku), esplorando ambiti non tradizionali come l’inequità sociale, e ricorrendo a stili propri dell’avanguardia, come il surrealismo.
Richard Gilbert, Gendai Haiku Translations (Roadrunner Haiku Journal)
Nota tratta dal blog https://cinquesettecinque.com/ dell’AIH 
Annunci
Questa voce è stata pubblicata da Eufemia Griffo.

6 thoughts on “Gendai haiku * – Eufemia

  1. Quindi, molti senryū – haiku senza kigo – su tematiche d’attualità e sociali in realtà sono gendai, giusto? Ne ho letti di molto belli sulla pagina Gendai di Facebook.
    E senza saperlo ne abbiamo già scritto un po’ tutti, solo li chiamavamo diversamente.

    • Esattamente Elisa. A dire il vero, ieri Valeria mi diceva che non è tutto corretto sulla pagina fb. Stamattina le ho scritto riguardo a questo ‘ gendai’ e sono in attesa di risposta. Te la giro appena la ricevo.
      Grazie Elisa😘

  2. Grazie! Giusto ieri allora ho scritto un gendai, anche se per me era un senryu… Non ho avuto la forza di postarlo, parla dei bambini “dimenticati” in auto: ogni volta che sento queste notizie mi assale il panico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: