Cartoline da Kiev, di Andrea Cecon – Una mia piccola recensione

andr

Confesso che è molto difficile scegliere quale sia il mio haibun preferito tra quelli pubblicati in  Cartoline da Kiev, di Andrea Cecon. Andrea è il miglior scrittore di haibun che io abbia mai letto. Adoro leggere i racconti dei suoi viaggi che terminano sempre con uno haiku che si rivela essere perfetto. Come se fosse esattamente quello che il lettore si aspetta di trovare alla fine di ogni racconto.  Gli haibun di Andrea trasportano il lettore nel suo “viaggio” e insieme a lui, egli attraversa i luoghi che lo scrittore ha visitato.

Alcuni suoi haiku a chiusura degli haibun.

foto da Kiev
vedo la primavera
tutta sfocata

posta celere fuori dalla cassetta una farfalla

luna indiana
il buio che ci circonda
si fa più buio

Impermanenza è uno haibun straordinario, a partire dal titolo che dà bene il senso di quel che resta dell’incontro di cui  Andrea parla nel suo racconto. Bellissimo anche Memorie olandesi. Mi piace moltissimo la cura della scelta dei titoli, cosa non semplice a mio parere. Un bellissimo lavoro di Andrea Cecon che invito tutti gli amici del blog a leggere. Per chi volesse acquistare il libro, Cartoline da Kiev è presente nello store di Amazon a questo link. 

*

Recensione a cura di Eufemia Griffo

Annunci
Questa voce è stata pubblicata da Eufemia Griffo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: