Francesco Palladino

32266900_2127088770844758_7983278686302371840_n

Bimbo che gioca
Nell’aiuola sfiorita
l’eco di un pianto

*

Haiku di Francesco Palladino

Foto di Cristina Brucoli, Cimitero di Staglieno, foto di Italino

Annunci
Questa voce è stata pubblicata da Eufemia Griffo.

One thought on “Francesco Palladino

  1. Uno dei pregi dell’haiku è di mettere in sintonia il sentimento di tante persone che non si conoscono . Bastano poche parole per evocare avvenimenti lieti e tristi comuni alla nostra natura umana. Scrissi quest’haiku al ritorno dalla visita al cimitero dove riposano i miei cari. Ogni volta il primo ricordo va al mio fratellino deceduto alla tenera età di tre anni .L’ultima volta provai a scrivere qualcosa che rendesse il mio sentimento.. Volendo associare al testo un’immagine che facesse da icona alla mia rappresentazione, mi imbattei nell’immagine della tomba di Italino, un bambino sfortunato che riposa nel cimitero di Staglieno a Genova. Colpita dal mio componimento, l’amica Cristina Brucoli che è di Genova, mi promise che, non avendo mai visto quella tomba , ci sarebbe andata di proposito nei giorni successivi. Ci andò veramente e , secondo il suo racconto, se ne tornò vivamente commossa perché, dopo aver tanto cercato, alla fine le sembrò che fosse stato Italino a trovare lei.

    Il monumento rappresenta plasticamente l’infanzia rubata da un destino che sarebbe cinico e crudele se , dietro ogni vita e ogni morte, non ci fosse la speranza di un disegno salvifico universale. Muore l’individuo nella sua materialità ma non cessa il mondo nel disegno del Creatore Forse anche noi , a livello personale, ci giochiamo una certa immortalità. Chissà. Dubitiamo, crediamo, speriamo superando anche il pessimismo della ragione, ma soffriamo anche pene silenziose e profonde per qualcosa che ci manca in assoluto. Ringrazio Cristina Brucoli ed Eufemia Griffo che hanno reso possibile la pubblicazione di un componimento su un dramma esistenziale che in quel cimitero si fa universale, acquistando un valore consolatorio per me che l’ho vissuto per tutti gli anni di vita di mia madre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: