Oliviero Amandola – Haibun

32187839_1007314592750910_2613543575924768768_n

Una conversazione silenziosa.

Dio misura il tempo con le radici, così mio padre: forza e volontà, ha avuto la pazienza in credito dalla natura. Per ogni goccia di sudore un sorriso, per ogni sorriso un aiuto: mio padre è un uomo paziente, risana l’orto e bonifica le crepe che gli anni hanno lasciato nella terra lungo il sentiero. D’estate la vecchiaia prende la forma di un fiore: la sua gioia ha le stazioni del vento, un ricordo dove abitare, un sorriso da riparare: mio padre nelle sere d’estate si siede da solo accanto alla terra, guarda la terra e si guarda le mani, argina i giorni, dissoda le distanze, socchiude gli occhi e dondola. Sparge farina di luce nel vento. 

Il punto luce
Dove l’orto termina
nei fiori rossi

Haibun di Oliviero Amandola

Annunci
Questa voce è stata pubblicata da Eufemia Griffo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: