Oliviero Amandola – Haibun

Non esistono coincidenze

36516920_1045308132284889_4582177939541458944_n

Dopo molti anni, per pura coincidenza, mi trovo a passare davanti alla casa dove i miei nonni hanno passato la loro vita e dove è nata mia madre. I muri di mattone vecchio, la siepe del giardino a separare il mondo esterno dalla vita privata, i fiori di campo, gli stessi delle loro foto in bianco e nero, ancora lì. Mi accosto un attimo e vado a comprare un sacchetto di semi di rosa in un vecchio negozietto gestito da una nonnina non molto distante da qui. Questo giardino, in qualche modo mi appartiene: i suoi mattoni, le sue pietre, i suoi fili d’erba, i suoi nidi, le sue formiche, il canto delle cicale che riempie di suoni il silenzio di questa terra e le sue ragnatele, sono l’età dei miei nonni. Anche se non è lo stesso, decido di scattare una foto e poi modificarla in bianco e nero, lasciando solo l’azzurro del cielo a far da contrasto a questo nuovo mondo.

Espandendosi
Il rosa delle rose
nel crepuscolo

Annunci
Questa voce è stata pubblicata da Eufemia Griffo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: