Antonio Mangiameli, haibun.

Mostar, 25 giugno 2018

 

images

Arriviamo a Mostar dal lato della parte nuova, è ancora giorno, le persone sono al lavoro. Alcune di loro sistemano vecchi tratturi, asfaltano, li fanno diventare strade, altre sono impegnate in grandi palazzi, in buona parte alberghi. Decidiamo di andare subito giù, nella città vecchia. Lasciamo la macchina, prendiamo per le scale. Il camminamento è assai malmesso, le pietre degli scaloni sono alcune divelte, altre rotte, nel mezzo tante erbacce. I palazzi che affacciano sulla scalinata, tutti padronali, mostrano ancora i segni della guerra: bifore segnate, fori sulle facciate, vetri rotti, tetti crepati. Qui non ci sono operai al lavoro, ristrutturare credo sia molto impegnativo e costoso, i proprietari di queste case ormai abitano altrove. Scendiamo ancora, giungiamo. A guardare il fiume con il ponte ricostruito, le casette in pietra, alcune riparate altre no, le donne col velo e quelle senza, sembra siano le pagine di un dépliant o, magari, di un libro che è la stessa cosa: storia e guerra ci sono state raccontate anche per immagini. Facciamo un giretto, ci sediamo per un caffè, parliamo. Il multiculturalismo si percepisce tuttavia musulmani e cattolici svolgono assieme tante delle attività di qui, condividono interessi e, forse, anche affetti. Chissà cosa ne pensino della guerra, che ricordi avranno. Una volta vi era una separazione per etnia e religione,avevano un proprio lato del fiume su cui stare. Lo Stari Most, il ponte vecchio, fino a prima che fosse abbattuto, segnava fisicamente la separazione fra queste culture. Oggi il ponte ricostruito è mezzo e simbolo di unione, a ricordare la guerra, purtroppo, ci sono ancora cose e situazioni.

 

il ponte nuovo –
un uomo senza gambe
tende la mano

Annunci
Questa voce è stata pubblicata da Eufemia Griffo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: