Oliviero Amandola – Haibun

Haibun: i colori dell’anima

37893695_1073936102755425_6511585769843326976_n

E mentre pronunci la parola felicità per telefono, io immagino il cielo nei tuoi occhi.
È il nostro trucco migliore, un abbraccio, per dirci tutto. Ci serve a sembrare sempre nuovi, guardarci dentro, settacciarsi, collezionare colori e fatti più che parole.
Ieri sera, prima di partire, In camera tua sono venuto per scambiare un disegno con una poesia. Lo terrò nel diario di bordo che ho sempre con me, lontano dalle punte d’acciaio, dagli ordini, dagli ingorghi, dalle misure e gli agguati che, altrimenti, lo aspetterebbero fuori per farlo diventare adulto prima del previsto strappandolo da queste radici d’aria e arcobaleni che sono i nostri sorrisi quando ritorno.

Se fossero occhi
sempre più te vicino
Fiori di biancospino

Haibun per mio figlio scritto durante il trasferimento di linea.

Questa voce è stata pubblicata da Eufemia Griffo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: